Il compostaggio

Perchè compostare i rifiuti organici? 

In natura la sostanza organica prodotta e non più “utile” alla vita (foglie secche, rami, spoglie di animali, ecc.) viene decomposta dai microrganismi presenti nel terreno che la restituiscono al ciclo naturale.
Le componenti meno degradabili rimaste costituiscono l’humus, prezioso per la crescita di altri vegetali. 
L’humus è un ottimo nutrimento per le piante perchè libera lentamente ma costantemente gli elementi nutritivi (azoto, fosforo, potassio sono i più importanti), rendendo fertile la terra.
Con il compostaggio si imitano più velocemente i processi che in natura riconsegnano le sostanze organiche al ciclo della vita. In altre parole, il processo per creare il “compost” è copiato dalla natura.

compost

Il compost è il concime più antico e più naturale che si conosca. 

Un tempo, quando la gente viveva ancora in campagna, tutte le case avevano una fossa dove venivano seppelliti i rifiuti della cucina e gli escrementi degli animali, per essere trasformati in concime. 
Con la raccolta differenziata dei rifiuti organici e il loro compostaggio, noi abbiamo cercato di far capire ai bambini che: 
– si può contribuire alla salvaguardia dell'ambiente producendo meno rifiuti 
– è facile produrre del concime naturale 
– una tecnica antica è ancora attuale 
– i decompositori hanno un ruolo molto importante nelle catene alimentari.

 

Cosa si mette nel compost?

Nel compost si possono mettere tutti i rifiuti di vegetali e animali, cioè tutte quelle cose che prima erano vive e che i microrganismi possono digerire. 
Noi di Via Conforti mandiamo i rifiuti di pane, pasta, pesce e carne al canile municipale, quindi per il compost utilizziamo frutta e verdura.

I RIFIUTI DA COMPOSTARE
resti di frutta e ortaggi
resti di cibi cotti
fiori secchi
filtri di tè e caffè
gusci d'uova
erbacce
rasatura del prato seccata
fogliame
rametti sminuzzati
COSA NON SI METTE NEL COMPOST
plastica
gomma
materiali sintetici
vetro
ceramica
riviste patinate
cenere di carbone
sacchetti dell'aspirapolvere
ossa
 

Come gli esseri umani, anche gli organismi decompositori devono avere una dieta equilibrata e molto variata.

Quindi è importante mischiare materiali diversi, più sono vari e meglio è.I materiali organici con cui si fa il compost si dividono in due gruppi:
– sostanze ricche di carboidrati, come fogliame, paglia, rami 
– sostanze ricche di proteine, come rifiuti di cibo, erba verde, letame, parti verdi di piante 

 

Come si fa il compost?

compost2     compost1

1) COMPRARE UN COMPOSTER

2) SISTEMARE IL COMPOSTER in un luogo ombreggiato, riparato dal vento e dal sole diretto, possibilmente sotto un albero a diretto contatto con il terreno.

3) MESCOLARE MATERIALI DIVERSI, rispettando i lgiusto equilibrio tra sostanze ricche di carboidrati e sostanze ricche di proteine.

4) SMINUZZARE I MATERIALI, per aumentare la superficie su cui i microrganismi possono iniziare la decomposizione.

5) CONTROLLARE IL COMPOST una volta al mese, perchè non venga a mancare l'ossigeno o l'umidità

6) RIMESCOLARE IL COMPOST con un rastrello o una pala, per aerarlo

7) MANTENERE IL MATERIALE COPERTO con erba secca o paglia, per contenere la presenza di moscerini

Il compost semigrezzo è pronto dopo 4-6 mesi: è ottimo per concimare alberi, arbusti e ortaggi

Il compost maturo è pronto dopo 8-12 mesi e si presenta come un terriccio nero e soffice, che odora di bosco: è ottimo per la semina e per le piante in vaso.

Per informazioni più approfondite clicca qui

 

La nostra esperienza con il composter 

Nel 2008 Via Conforti ha aderito con interesse all'iniziativa del Comune di Rimini di mettere un composter nelle scuole.

Tuttavia la struttura scolastica è assolutamente inadatta, essendo un condominio circondato da un piccolo giardino ricoperto di erba sintetica. 
Abbiamo perciò dovuto preparare una sorta di aiuola per ospitare il contenitore, cosa che probabilmente è stata molto più impegnativa che fare il compost. Il compost ricavato è stato poi portato a casa dai bambini e in parte trasportato al vicino Parco Pertini.

c1

Il babbo di Jacopo di 4A ci ha costruito un recinto in legno

c2

Abbiamo messo della plastica lungo i bordi, per prevenire le uscite di terra

c3

Abbiamo messo della sabbia per rinforzare la tenuta dei bordi

c4

Siamo andati in un campo e abbiamo preso della terra

c5

Abbiamo messo la terra nella nostra aiuola

c6

E finalmente abbiamo piazzato il composter

c7

Per fortuna è leggero!

c8

Abbiamo cominciato a inserire i materiali…

c9

… come i rifiuti della mensa…

c10

… e la paglia!