Partiamo dalla domanda: 
COSA SERVE A UN SEME PER DIVENTARE UNA PIANTA?
Chiediamo ai bambini di elencare gli elementi che ritengono necessari su un post-it.
Raccogliamo i post-it e li attacchiamo alla lavagna, dividendoli in gruppi in base a ciò che hanno scritto.

ger1

Eliminiamo le parole non corrette (ad esempio: radici) ed elenchiamo tutte le variabili indicate dai bambini: terreno, acqua, aria, calore/sole, luce, spazio e amore.
Prepariamo un esperimento per ogni variabile.

ESPERIMENTO 1 – IL TERRENO E' NECESSARIO ALLA GERMINAZIONE?
Mettiamo a germogliare dei semi di mais in due bicchieri di plastica trasparente: uno contiene terriccio umido, l'altro cotone idrofilo bagnato con dell'acqua.
Dopo una settimana possiamo osservare che i semi germogliano nel terreno ma anche nel cotone.
Conclusione: IL TERRENO NON E' UN ELEMENTO NECESSARIO ALLA GERMINAZIONE. 

ger2


ESPERIMENTO 2 – L'ACQUA E' NECESSARIA ALLA GERMINAZIONE?
E' evidente che l'acqua è necessaria alla germinazione, dato che in tutti i nostri vasetti abbiamo aggiunto dell'acqua.
Ma quanta acqua dobbiamo mettere?
Mettiamo del mais in un vaso di vetro e versiamo dell'acqua fino a circa un dito dalla superficie del mais. 
Dopo una settimana osserviamo che:
– il mais fuori dall'acqua non è germogliato
– il mais che si trova vicino e appena sotto la superficie dell'acqua è germogliato
– il mais sott'acqua non è germogliato.
Conclusione: L'ACQUA E' IMPORTANTE PER LA GERMINAZIONE, MA DEVE PERMETTERE IL PASSAGGIO DELL'ARIA. 

ger3


ESPERIMENTO 3 – L'ARIA E' NECESSARIA ALLA GERMINAZIONE?
Abbiamo osservato nell'esperimento 2 che i semi immersi nell'acqua non hanno germogliato, forse per il peso e forse per la mancanza d'aria.
Prepariamo due barattoli di vetro, uno basso e uno alto. mettiamo del terriccio umido e del mais. Sigilliamo i barattoli con i loro coperchi.
Osserviamo che in effetti il mais germoglia meglio nel barattolo più alto.
Conclusione: L'ARIA E' IMPORTANTE PER LA GERMINAZIONE. 

ger4


ESPERIMENTO 4 – IL CALORE E' NECESSARIO ALLA GERMINAZIONE?
Mettiamo dei bicchieri di plastica trasparente con cotone idrofilo e mais in condizioni di temperatura diverse: all'interno, all'esterno (mese di febbraio), su un calorifero.
Dopo una settimana osserviamo che:
– il mais nella classe è germinato
– il mais sul termosifone non è germinato
– il mais all'esterno non è germinato.
Continuiamo l'esperimento: prendiamo il bicchiere che è stato per due settimane fuori al freddo e lo mettiamo in classe. Dopo circa 10 giorni il mais germina.
Conclusione: LA GIUSTA TEMPERATURA E' IMPORTANTE PER LA GERMINAZIONE.


ESPERIMENTO 5 – LA LUCE E' NECESSARIA ALLA GERMINAZIONE?
In un vaso alto mettiamo terra, acqua e mais. Lo copriamo con del cartoncino nero, in modo che non entri la luce.
Dopo una settimana osserviamo che il mais è germinato.
Conclusione: LA LUCE NON E' IMPORTANTE PER LA GERMINAZIONE.

ger5


ESPERIMENTO 6 – LO SPAZIO E' NECESSARIO ALLA GERMINAZIONE?
In un vaso molto largo mettiamo terra, acqua e qualche chicco di mais, in modo che i semi siano a circa 10 cm l'uno dall'altro. 
Dopo una settimana osserviamo che il mais è germinato esattamente come il mais nei bicchieri.
Conclusione: LO SPAZIO NON E' IMPORTANTE PER LA GERMINAZIONE.

ger6


ESPERIMENTO 7 – L'AMORE E' NECESSARIO ALLA GERMINAZIONE?
Prepariamo un vasetto, ottenuto tagliando il fondo di una bottiglia di plastica, con terriccio e mais. Ogni giorno un bambino a turno deve accarezzare il vasetto e dire parole molto dolci al mais.
Dopo una settimana lo confrontiamo con i vasetti dell'esperimento 1. Osseviamo che la germinazione è simile.
Conclusione: L'AMORE E LA TENEREZZA NON HANNO ACCELERATO LA GERMINAZIONE.

CONCLUSIONE: l'aria, l'acqua e la giusta temperatura permettono ai semi di germinare. 
Il terreno diventa importante DOPO la germinazione, quando il germoglio inizia a succhiare nutrimento con le radici.
Lo stesso vale per la luce. Non influisce sulla germinazione, ma è necessaria quando la pianta, dopo aver consumato il nutrimento contenuto nel seme, avendo foglie e radici comincia la fotosintesi clorofilliana.

Gli esperimenti sono in larga parte ispirati al Video "Dal seme alla pianta" (parte 1 e parte 2) del canale ScuolaNetwork di YouTube. 

bordopigne

Far germogliare il seme di un albero

Tutti gli alberi, anche quelli più grossi, nascono dai semi.
Nel giardino della scuola e nel parco pubblico, nel mese di ottobre, abbiamo raccolto le ghiande della roverella, le castagne matte dell'ippocastano e i pinoli del pino domestico.
Abbiamo fatto una ricerca su internet e, tra i vari metodi suggeriti, abbiamo scelto questo.

ESPERIMENTO
Abbiamo messo a bagno per una notte in acqua tiepida i semi.
Il giorno dopo li abbiamo messi, senza togliere il guscio, in un vaso di terracotta con della terra da giardino.
Il vaso è stato coperto con della pellicola di plastica trasparente per trattenere l'umidità. 
Il vaso è stato messo in un luogo ombroso a temperatura costante. 
I pinoli sono germinati subito, ma poi non sono sopravvissuti ai mesi invernali. Le ghiande non sono germinate.
Le maggiori soddisfazioni sono venute da una delle tre castagne matte che avevamo interrato: a primavera è nato un piccolo ippocastano, che abbiamo interrato nel parco l'ultimo giorno di scuola.
Conclusione: NON E' FACILE FAR GERMOGLIARE I SEMI DEGLI ALBERI.

ger7

Esperimenti – La germinazione