I want a cat

cat

Il libro di Tony Ross è un classico della letteratura inglese per bambini. La divertente storia di Jessie, che prima vuole un gatto, poi vuole un cane è molto vicina all'esperienza e agli interessi degli alunni della scuola primaria. La storia è adatta a bambini di seconda e terza.

Attivià

RACONTO DELLA STORIA – Riuniamo il circle time e raccontiamo la storia, facendo attenzione che tutti possano vedere le immagini. Oppure vediamo il video con la LIM o il videoproiettore.

DISCUSSIONE – Alla fine della storia, facciamo finta che tutti i bambini vogliano un gatto. Ci passiamo un gatto di pelouche (solo chi ha il gatto può parlare) e in italiano ciascuno spiega perchè vuole un gatto. Poi facciamo finta di aver cambiato idea e proseguiamo la discussione sul perchè ognuno voglia un cane.

BOARDGAME – Introduciamo il gioco a squadre. Ogni gruppo ha un tabellone di gioco, delle pedine, fogli e matite, un dado (sul numero 6 è stata attaccata la parola "vet", cioè veterinario). Se ci si ferma sulla casella che ha di fianco un animale domestico, si deve scrivere sul proprio foglio il nome dell'animale acquisito (in English, of course!) e lo si deve dire ad alta voce, altrimenti non vale. Se il dado finisce sulla scritta "vet" il bambino che ha lanciato il dado tira due volte. Dopo che tutti sono arrivati al traguardo (non importa arrivare primi), vince chi ha collezionato più animali domestici.

POSTER – Preparare un cartellone con le foto o i disegni degli animali domestici degli alunni. Realizzare brevi descrizioni degli animali.

Digital storytelling

Su youtube è possibile visualizzare il video della storia.